Skip to content

Anche Beppe Grillo si pronuncia sul P2P :)

15 maggio 2007

Dopo Adiconsum anche Beppe Grillo si occupa del caso P2P (a proposito delle raccomandate con richiesta di risarcimanto mandate dalla Peppermint) nel suo blog da cui riporto un paio di spunti interessanti e divertenti:

“Otto è un fenomeno della natura, ha già spedito 3.636 lettere a cittadini italiani che hanno messo in condivisione sul loro pc dei brani musicali Peppermint in apparenza senza alcun fine di lucro. 3.636 moltiplicati per 330 euro fa 1.199.880 euro, una bella parcella.”

“Se il brano l’ho comprato, sta sul mio pc e lo voglio rendere disponibile a chi mi visita perchè non posso farlo? Danneggio le case discografiche? Ma gli artisti se ne stanno già disfando. Vendono in rete da soli senza intermediari a prezzi più bassi. Qualche volta regalano.”

“La Peppermint va tutelata. Il miglior modo è quello di non comprare più, né diffondere i suoi brani. Se ne avete uno sul vostro pc cancellatelo. Poi fate una mail di conferma all’avvocato Otto Vasken.”

Otto Vasken è il nomignolo che Beppe dà all’avvocato Otto Mahlknecht della Peppermint (facciamoci una croce sopra!).

Grillo dice anche che ha chiesto ai suoi avvocati se sia possibile “produrre un modulo standard da pubblicare sul blog per respingere le richieste di Otto Vasken” e che comunque ci terrà informati sul suo blog.

Di nuovo Forza Beppe!

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: