Skip to content

HP Compaq NX6125, AMD 64, ATI xpress200M, AIGLX e Compiz… naahh, non ci credo

8 novembre 2007

Questo è più che altro un promemoria di come finalmente sono riuscito ad attivare Compiz sul portatile HP Compaq con processore AMD64 e bastardissima scheda grafica ATI xpress 200M. Sistema operativo Ubuntu 7.10 Gutsy Gibbon.
Ogni tentativo di imitazione avviene sotto la vostra completa responsabilità.

compiz rulez

Ahhh…. che spettacolo😉

Come tutti saprete la ATI da un po’ di tempo a questa parte sembra considerare un po’ meglio il mondo open source e quando ero ormai giunto alla disperazione ha rilasciato i driver 8.42 (proprietari) con il supporto ad AIGLX il che implica che finalmente si potrà utilizzare Compiz senza ricorrere ad XGL, ma direttamente dal nostro Xserver. Molto bene.

La procedura che ho seguito è quella che suggerisce divilinux nel suo ottimo blog più alcuni accorgimenti. In particolare bisogna assicurarsi di avere installato il pacchetto xlibmesa-dri fondamentale per l’abilitazione del DRI. Dal link che trovate per scaricare i driver per processori a 64 bit scaricherete un file compresso che contiene già i 4 pacchetti .deb, per cui si salta il primo passaggio della guida (la compilazione e creazione dei pacchetti deb).

Ultimo accorgimento, una volta riavviato se compiz non funzia provate a da terminale a lanciare

compiz --replace &

probabilmente vi verrà visulizzato un errore perchè la vostra scheda è in blacklist. Bisogna far sì che compiz ignori la blacklist e per far questo è sufficiente creare (se non esiste già) un file /home/miaHome/.config/compiz/compiz-manager e inserire la seguente riga

SKIP_CHECKS=yes

Riavviate X (CTRL+ALT+BACKSPACE) e avete finito!

2 commenti leave one →
  1. 29 novembre 2007 19:36

    anche io ho la tua stessa scheda ma va lentino compiz vero?
    per installare i driver uso envy , comodissimo😉

  2. 30 novembre 2007 0:32

    sì non è tanto performante, soprattutto quando si hanno molte applicazioni aperte… diciamo che è un buon inizio😉

    Ne ho sempre sentito parlare di envy, ma non l’ho mai provato. Prima o poi ci do un occhio. Grazie di avermelo ricordato😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: