Skip to content

Montaggio video? Con Linux si può :)

20 agosto 2007

ATTENZIONE: questo post è datato, notare l’anno 2007. I progressi nel video montaggio sotto linux hanno fatto notevoli balzi in avanti. Date un occhio agli ottimi OpenShot e la nuova serie 0.7.x di Kdenlive. E in arrivo sarà anche Lightworks. Comunque ritengo un buon articolo da leggere per chi si avvicina al mondo linux. Buona lettura!

Tornato dalle vacanze e avendo tra le mani un po’ di materiale video ludico🙂 , ho ben pensato di dedicarmi un po’ al montaggio video. Ovviamente per lo scopo volevo utilizzare Linux (ormai l’unico sistema operativo che utilizzo) ben conscio dei rumors che girano intorno ai programmi di editing video.

Insomma, dappertutto ho sempre letto della carenza di programmi competitivi in questo settore, ed effettivamente non posso che confermare questa voce tuttaltro che tendenziosa. Soprattutto se si fa il confronto con altri settori dove esistono software che svolgono più che egregiamente il loro dovere, rivaleggiando se non annichilendo software proprietari.

Ma non disperate, continuando a leggere vi racconterò la mia esperienza e vedrete che alla fine sono riuscito a fare tutto. Procediamo con calma.

Il background

La mia esperienza di video amatore risale a qualche anno fa. Allora utilizzavo come sistema operativo Windows e per fare editing video ho provato parecchi programmi, ma il top è stato sicuramente Adobe Premiere. E’ l’unico software che mi ha dato grandi soddisfazioni e che davvero mi dava il controllo totale del lavoro che si andava a fare. Purtroppo, come quasi tutti i programmi closed, è a pagamento, non costa neanche poco e ovviamente non esiste per Linux.

La scelta più ovvia

Come penso che abbia fatto un qualunque utente Gnome, la scelta iniziale (la più ovvia) è ricaduta su Kino il programma forse più noto per l’editing video amatoriale sotto Gnome. Di questo programma mi è piaciuta molto la cattura che funziona alla grande e che permette di controllare la videocamera dall’interfaccia del programma e/o direttamente dalla tastiera. La funzione di cattura ha varie opzioni a cui attingere tra cui quella comodissima di far suddividere automaticamente il filmato in file separati, definiti dall’inizio di una nuova registrazione sulla telecamera.

In questo modo basta avviare l’operazione di cattura, assicurarsi di avere sufficiente spazio sull’hard disk, dopodiché si può tranquillamente andare a fare un giro, bersi un caffè, una grappa o che so io e poi, una volta tornati al pc, trovarsi già tutti i file video pronti per l’editing🙂

Molto facile anche catturare un singolo fotogramma o più fotogrammi in sequenza come immagini jpeg.

La cosa che mi ha lasciato perplesso è stata invece la parte di editing vera e propria.

kino

Ridatemi la mia timeline!

Premesso che non esiste il concetto di timeline come io l’ho sempre visto non mi è risultato per nulla chiaro come fare un semplice effetto di transizione tra due video e dopo alcuni tentativi a casaccio gliel’ho data su, anche perchè non ho capito se era possibile lavorare in multitracking.

Il passaggio successivo

Il passo seguente è stato quello di installare Cinelerra (comunity version) e vedere se tutte le belle parole che spesso vengono spese su questo software non fossero vane.

Cinelerra si presenta davvero male, con una grafica che più brutta faccio fatica ad immaginare, ma se non altro mostra delle finestre molto simili a quelle a me note di Premiere. Sfoggio un sorriso mentre osservo una classica timeline (ahhh…) per gestire il montaggio, un viewer per vedere le anteprime di video e immagini ed infine un visulaizzatore della timeline con rendering in tempo reale!

cinelerra

Il colpo d’occhio che fornisce Cinelerra

“Ottimo!”, mi dico, ed inizio alacremente a mettermi all’opera. Subito mi sono scontrato con la nomea di programma difficile che si è fatto Cinelerra, ma in realtà devo dire che con un po’ di pazienza e leggendosi il buon manuale online in tempi ragionevoli sono riuscito a fare il mio classico montaggio di prova che consiste in 2 clip video con effetto di transizione, l’inserimento di foto, testo scorrevole e traccia audio con regolazione del volume per nascondere o meno l’audio delle clip video.

Fatto questo ero abbastanza soddisfatto anche se mi sono scontrato con alcuni fastidiosi bug sulla barra di scorrimento orizzontale della timeline e con un rendering in preview un po’ faticoso… vabbè, devo ammettere che il mio PC non è all’ultimo grido😉

Quando sono passato al render vero e proprio con la creazione del file finale, sono iniziati i dolori. Ho provato più volte a fare un ogg, ma quando il processo era quasi completato mi andava in crash Cinelerra e l’unica cosa che tirava fuori era l’audio, nonostante avessi impostato di fare il render audio e video. Poi, ho provato a fare il render audio WAV e video m2v separati per poi unirli in un file mpeg da mettere su dvd (come avevo letto su un articolo). Stavolta mi sono riscontrato con un altro problema: il file (o dovrei chiamarlo mostro?) renderizzato aveva dimensioni spropositate… per una decina di secondi mi occupava più di 4 Giga (e che cacchio) tant’è che avendo scelto come destinazione una partizione FAT32 (che supporta file al max di 4 Giga) mi è morto Cinelerra di nuovo.

Visto le dimensioni del mostro e la relativa stabilità di Cinelerra ho allora deciso di guardarmi ancora un po’ in giro.

I tentativi della disperazione

Preso un po’ dallo sconforto mi sono aggirato per la rete per cercare altri programmi che potessero fare al caso mio. In questo momento di trip allucinogeno ho voluto provare PiTiVi (nonostante sapessi del suo stato ancora embrionale) che si è rivelato inutile dato che praticamente non si può ancora fare nulla se non caricare le clip e guardarle tra un crash e l’altro, e Jahshaka che promette bene (a parte il nome), con idee innovative, ma dal punto di vista dell’editing video è ancora incompleto.

La via definitiva… per ora🙂

Proprio quando stavo per cedere e avviare dopo tanto tempo Windows mi è venuta l’idea che ha fatto svoltare di nuovo verso Linux🙂

“Vuoi dire che nemmeno sotto Kde ci sia un programmelo che faccia al caso mio?”

Dopo poco ho trovato Kdenlive (altro nome che mi lascia alquanto perplesso) un editor video multitraccia per Kde che guarda guarda stava nei repository di Treviño per Ubuntu 7.04! L’ho installato immediatamente e subito mi sono sentito a mio agio.

kdenlive

Dai che ci siamo!

L’interfaccia è abbastanza intuitiva ed è divisa in tre parti, in basso c’è la timeline con le varie tracce video e audio (se ne possono aggiungere a piacimento), in alto a sinistra c’è una finestra con la struttura del progetto, quindi contenente tutte le clip video, audio, immagini o testo che importiamo nel progetto e in alto a destra c’è il monitor della timeline/preview/cattura selezionabili tramite dei tab. Il fatto di avere un unico monitor non è niente male soprattutto per gli utenti che si avvicinano per la prima volta all’editing video e che rimangono un po’ spiazzati dalla presenza di due monitor. Almeno questa è stata la mia esperienza.

Comunque, senza dilungarmi in particolari, in pochi minuti ho messo in piedi il filmato di prova ed esportato il risultato su un file DV AVI. Risultato ottimo! Tra l’altro ci sono tantissimi formati di esportazione a seconda della qualità, tra cui filmati Flash, Real Video, Quicktime e Xvid, tutti a varie risoluzioni. Ultima, ma non ultima la possibilità di esportare direttamente in formato dvd con la possibilità di fare semplici menu (questa funzionalità non l’ho ancora provata però).

Gran programma! C’è anche una discreta scelta di effetti audio e video e un numero sufficiente di effetti di transizione, ma col tempo sono sicuro che cresceranno. Non ho provato la cattura video dato che avevo fatto tutto con l’ottima sezione di Kino.

Altra nota positiva è che, anche se per Kde, Kdenlive si è dimostrato molto stabile anche sotto Gnome e solo pochissime volte mi è andato in crash. Ricordo anche che dai repo di Treviño è presente la versione 0.5svn1, ma dal sito vedo che è da pochi giorni uscita la 0.5 stabile!!

Aspettando e sperando che cresca bene PiTiVi sotto Gnome, consiglio caldamente a chiunque si voglia cimentare con il video editing sotto Linux di provare Kdenlive. Tempo permettendo pensavo prossimamente di scrivere qualche tutorial per iniziare ad usare Kdenlive e qualche video realizzato.

Magari può essere utile a qualcuno, che dite?🙂

1 aggiornamento: ora nei repo di Treviño è presente la versione 0.6svn🙂

44 commenti leave one →
  1. 21 agosto 2007 1:57

    mentre leggevo l’articolo mi stavo proprio chiedendo perchè non hai cominciato direttamente da kdenlive…
    Io ho notato che ha comunque ancora molti bug, il che non rende l’esperienza proprio entusiasmante come potrebbe, ma speriamo in bene! Quando usavo ubuntu ho provato ad installarlo coi repo di trevi, ma ho poi preferito provare a compilarlo, e devo dire che mi sono trovato meglio….

  2. 21 agosto 2007 9:27

    beh, diciamo che in quanto utente Gnome ho cercato inizialmente un programma che si integrasse in questo DE, ma ovviamente non avendo trovato nulla che mi soddisfacesse non ho esitato a provare kdenlive!

    Per la mia fresca esperienza ho riscontrato alcuni bug, ma poca cosa. Certo non ho ancora esplorato tutte le potenzialità per cui ce ne saranno degli altri, ma l’ho trovato piuttosto stabile.

  3. Anonimo permalink
    21 agosto 2007 10:04

    solo per curiosità: che distro usi?

  4. 21 agosto 2007 10:14

    Ah già… uso Ubuntu 7.04🙂

  5. 21 agosto 2007 11:00

    non conoscevo..
    in effetti mi sono scontrato anche io con i problemi da te descritti..
    ora però con Debian Lenny + Debian-multimedia.org non riesco a installarlo…
    probabilmente qualche inconsistenza con le dipendenze creata dal mantenitore

  6. 21 agosto 2007 11:15

    @mastro
    hai usato i repo di treviño? Dato che sono per Ubuntu potrebbero non essere perfettamente compatibili con debian lenny.
    Prova a dare un occhio qua

    http://en.wikibooks.org/wiki/Kdenlive/Getting_and_installing#Debian_Unstable

    magari ti può essere di aiuto🙂

  7. 21 agosto 2007 14:58

    Complimenti per la rece… 🙂

    Si sentiva la mancanza di un video editor decente per Linux.

  8. 21 agosto 2007 20:58

    @bato
    no..
    come ho detto ho i repo di debian lenny e di debian-multimedia.org (lenny)

    non sono ancora così idiota, fortunatamente, da mettere un repository per ubuntu nella mia debian🙂

  9. 21 agosto 2007 21:50

    @sofisma
    thanks🙂

    @mastro
    immaginavo, la domanda te l’avevo fatto solo per scrupolo😉

  10. 23 agosto 2007 0:15

    Ma non fate prima a compilarle le cose? Anche io uso ubuntu, ma in ogni caso le applicazioni me le compilo a manina..🙂

  11. 23 agosto 2007 9:24

    Dal mio punto di vista dipende.

    Se un repository è mantenuto bene e aggiornato mi fa comodo l’installazione da pacchetto, soprattutto se il programma mi interessa ternerlo aggiornato.
    Compilando dovrei in continuazione stare dietro all’evoluzione del software e ad ogni aggiornamento scaricarmi i sorgenti e ricompilare e so già che poi mi scorderei. Se dovessi compilarmi tutti i programmi che uso non ci starei dietro.

    Tra l’altro se poi qualcosa va storto o semplicemente voglio eliminare il programma riesco a farlo velocemente e facilmente.

    Di solito passo alla compilazione se non ci sono repository affidabili o se i pacchetti danno dei problemi e i programmi funzionano male.

    Ma questa è solo questione di abitudini e di gusti🙂

  12. Zalmoxes permalink
    27 ottobre 2007 16:38

    Ottimo articolo, serio e realistico. Come è importante saper guardare TUTTO il software in modo critico.

    Sto usando kdenlive su ubuntu gutsy ma non mi installa mtl e mtl+ (spero di non sbagliare nome del pacchetto) e mi da molti problemi.

    Il programma si apre e funziona con diversi bachi anche se non crasha mai.

    Spero di non dover passare a kde solo per questo pur ottimo software…

    Zalmoxes

  13. 29 ottobre 2007 11:27

    Ciao Zalmoxes!

    Intanto ti ringrazio per i complimenti, purtroppo non ti so dire la mia esperienza con Ubuntu Gutsy perchè ancora non ho fatto l’aggiornamento… finchè non ho finito il filmino a cui sto lavorando preferisco non aggiornare, non si sa mai, visto che al momento su Feisty la situazione è abbastanza stabile.

  14. Macs permalink
    30 novembre 2007 15:35

    Complimenti per la recensione! Anche io sono un videomaker tra l’amatoriale e il semi pro e adorando per molte cose linux (ubuntu 7.04 e debian 4.0) cerco da un po’ di tempo un programma che non mi faccia rimpiangere Premiere o Final cut. Purtroppo credo passerò a Mac in attesa di veder fiorire programmi come Cinelerra, Kdenlive o il mio caro Jashahka! Anzi che ne pensi di quest’ultimo?

    Ciao!

  15. 1 dicembre 2007 15:41

    @Macs
    Grazie mille per i complimenti🙂
    Per quanto riguarda Jashahka non l’ho provato approfonditamente, ma mi sembra ancora un po’ indietro. Non ho nemmeno capito se si possono fare le transizioni. Tu lo sai? Sotto certi aspetti è bello e innovativo, ma ancora un po’ acerbo. Comunque attendo sviluppi.

  16. 26 gennaio 2008 19:52

    Ciao, ho letto i tuoi post e devo dire che mi sono ritrovato in gran parte delle tue esperienze.
    Manca ancora il programma facile che fa tutto dalla cattura al DVD ma pian pianino ci si arriva.

    Se vuoi darti una letta al mio tutorial (in verità un po datato) ma che non è molto lontano dalle tue conclusioni.

    http://www.holzl.it/montaggio.html

    Ciao

  17. 28 gennaio 2008 16:07

    Ciao Paolo,
    guardando il tuo articolo mi sono accorto che già lo avevo letto e avevo trovato utili informazioni soprattutto per l’uso di cinelerra🙂

  18. 12 febbraio 2008 18:28

    Sono alle prese con Kdenlive… davvero ottimo… Mi trovo su Ubuntu Gutsy, non ho riscontrato problemi… almeno per ora.
    Vorrei solo dire, che, da utilizzatore professionale d Premiere e Final Cut, vedere che su Linux si può lavorare a questi livelli, viene voglia di investirci su…
    Buon lavoro a tutti!

  19. 18 febbraio 2008 23:20

    Fa piacere che anche persone che lavorano sul montaggio in maniera professionale apprezzino ed esplorino il software libero!! Grande! Mi raccomando, se riscontri bug o hai suggerimenti dillo al team di kdenlive, solo così riusciremo ad avere software libero sempre di maggior qualità🙂

  20. 21 febbraio 2008 3:22

    @agli altri debian-utenti
    qualcuno ha avuto successo con kdenlive???

    io ho riprovato di recente..
    si installa utilizzando le versioni vecchie della libreria mtl
    quando provo a importare un qualunque video crasha

    ho scaricato il sorgente dal repository debian.. installato le nuove librerie mtl e ricompilato

    così non si crasha più quando importo un video.. però se ci clicco su con il destro dopo averlo inserito nella timeline e seleziono “separa video dall’audio” si crasha nuovamente…

    inizio a stufarmi della cosa…

  21. ipnox permalink
    19 marzo 2008 0:53

    Ciao! complimenti per il post!
    anch’io ho seguito i tuoi passi pero’ non ero
    ancora approdato a Kdenlive.. ero ancora intento
    a capire i misteriosi funzionamenti di Lives e Cinelerra
    prima di leggere questo invervento!
    Volevo chiederti pero’ se hai avuto mai problemi
    nell’esportare la timeline in formati compressi come
    Flash o Mpeg, visto che a me per esempio se provo con questi
    restituisce soltanto un filmato dei primi 10 secondi della
    timeline! Grazie, continua cosi’!

  22. pippo permalink
    2 aprile 2008 14:38

    Ciao…ho scaricato kdenlive…ma il mio problema è un altro…non riesco a importare i video dalla videocamera…io uso un portatile, perciò attacco il cavo DV alla macchina tramite una porta collegata alla firewire…potrebbe esserci qualche problema riguardante i driver? o magari qualcos’altro..non riesco a capire,,,
    grazie

  23. pippo permalink
    2 aprile 2008 15:08

    Ho risolto tutto, l’unico problema è che ho già trovato qualche bug…ad esempio il programma si apre in più finestre invece che in una…questo è molto fastidioso…cosa posso fare…in alternativa a buttare il computer giù dal poggiolo??

  24. guliver permalink
    15 giugno 2008 9:56

    Ciao,

    volevo segnalare questo sito in italiano che sfata il mito della difficoltà di Cinelerra, c’è un tutorial a puntate con tanto di immagini:

    http://www.akirad.net/node/12
    io arrivo da Premiere6.5 ma con la nuova versione in tempo reale hanno complicato le cose ora sono tornato alla pinnacle studio che ti fa tutto in semplicita’ceco qualcosa di simile con linux ma dove??????

  25. guliver permalink
    15 giugno 2008 10:06

    Ciao,

    volevo segnalare questo sito in italiano che sfata il mito della difficoltà di Cinelerra, c’è un tutorial a puntate con tanto di immagini:

    http://www.akirad.net/node/12
    io arrivo da Premiere6.5 ma con la nuova versione in tempo reale hanno complicato le cose ora sono tornato alla pinnacle studio che ti fa tutto in semplicita’cerco qualcosa di simile con linux ma dove??????

  26. dariosicily permalink
    31 luglio 2008 17:07

    Ciao, vado di corsa a provare Kdenlive su ubuntu sperando che non crashi, sono mesi che lotto con i mille bugs di Cinelerra, che sarebbe fantastico se solo funzionasse…. prima pensavo fosse il mio PC (core duo con 2G Ram e scheda video integrata), ma adesso con un core quad, nvidia 512M e 4G ram non mi pare possa non farcela…..

    Mi butto su Kdenlive, grazie mille per la dritta !

  27. 21 agosto 2008 17:26

    Io uso abitualmente Kino. E’ un ottimo programma. Ciò che spiazza è che non presenta la calssica timeline ma lavora con una logica un po’ diversa.
    Non ho spazio qui per farla tanto lunga ma ti posso assicurare che se il tuo scopo è prendere dei clip video, montarli con un po’ di transazione, audio sovrainciso o mixato, titoli e immagini in sovraimpressione funziona benissimo.
    I suoi veri e grossi limiti sono:
    1) Non tratta sorgenti diversi dai DV
    2) Non puoi regolare nel tempo il dosaggio degli effetti (key framer)
    3) Non offre una gestione multitraccia ma solo sequenziale di clip.

    Io mi ci trovo benissimo perchè il mio scopo è solo quello di scaricre i video dalla videocamera, aggiungere i titoli, mettere un po’ di transizione e di musiche per renderli più godibili e devo dire che in questo è più comodo di alltro programmi con timeline. Se però devi fare montaggi più complessi o hai bisogno di una libreria di trasazioni + completa e particolare allora è bene passare ad altro.
    Non so se con wine sia possibile usare alcuni software win tipo Magix.

    Qualche anno fa ho provato anche MainAcotr della Mainconcept che era un sw di montaggio molto premiere-like per linux ma a pagamento.
    Oggi non so se è più supportato.

    Ciao
    Britz

  28. 21 agosto 2008 17:30

    mainActor!
    Nel post precedente ho sbagliato a digitare…..

    Britz

  29. 22 agosto 2008 9:15

    Ciao Britz!

    quello che dici è giustissimo. Kino è un ottimo programma!
    Io magari non l’ho provato più di tanto, ma di solito i filmati che monto sono un po’ più complessi di quello che Kino mi permetteva di fare, appunto come la gestione multitraccia e la gestione temporale degli effetti.

    Grazie mille per aver raccontato la tua esperienza!

  30. 18 dicembre 2008 13:30

    Ho bisogno di un programma di montaggio che mi permetta di catturare i filmati che ho nelle cassettine dalla jvc ho attaccato la periferica che collega la telecamera al compiuter e con ubuntu non la vedeva proprio come se non avessi attaccato nessuna periferica

    Buone feste da Fabio Liotta

    http://it.wikipedia.org/wiki/Utente:LiottaFabio
    http://www.myspace.com/liottafabio1977
    http://fabioliotta.altervista.org/index.html

  31. marinz permalink
    16 aprile 2009 18:25

    Ciao
    ottimo articolo complimenti🙂
    purtroppo fare videoediting con linux è ancora un casino.. non è possibile che crashino le applicazioni nei momenti finali oppure nella importazione dei filmati.. stavo cercando delle altre alternative ai programmi che hai citato, ma mi sa che non ne esistono😦

  32. 17 aprile 2009 22:55

    l’articolo era ottimo, descrive le vere esperienze di un linuxiano alle prime armi con i software di editing, pensa un po’ che anch’io ho provato prima oviamente kino, quindi pitivi, open video editor, lives, cinelerra. e quest’ultimo mi è proprio piaciuto. IMPARALO AD USARE😄. No dai scherzo, però qualche lettura da akirad te la devi fare!!!
    Ok ora proverò Kdenlive

  33. 25 maggio 2009 14:08

    Ho Ubuntu 9.4, e chiedo un consiglio:
    è preferibile installare kdenlive dai repository ufficiali, oppure da launchpad ?

  34. 25 maggio 2009 14:39

    Ciao Antonio,
    sui repository di Ubuntu 9.04 c’è la versione 0.7.3 che è già l’ultima release stabile del programma per cui è consigliabile installare questa.

  35. 25 maggio 2009 21:29

    Ti ringrazio. Avevo capito che installare da launchpad servisse ad avere un’applicazione più stabile, oltre che più aggiornata.

  36. 30 agosto 2009 1:19

    Grazie mille per la guida e complimenti per gli accurati consigli. Preziosissimo lavoro!

  37. franco permalink
    24 marzo 2010 12:08

    scusate ragazzi ma quando avrete finito di sollazzarvi con questo giochino fatevi un giro su avid se volete lavorare nel settore del video editing

    • 24 marzo 2010 12:35

      Guarda che nessuno ha detto che vuole lavorare nel video editing, qui si parla di montaggio amatoriale… e poi mica è opensource avid

      In ogni caso questo post è datato i progressi in questo campo iniziano ad essere evidenti sia con la nuova serie 0.7 di Kdenlive sia con l’ottimo OpenShot per gnome!

  38. 10 febbraio 2011 16:57

    Ciao,
    io (che uso Gnome) ho tentato di utilizzare Lives (http://lives.sourceforge.net/) ma a me perlomeno , continua ad andare in crash (fedora 13);

    qualcuno di voi ha avuto esperienze migliori con Lives?

    grazie

    • 11 febbraio 2011 10:46

      Ciao Davide,
      sinceramente non ho mai provato Lives. Mi è sempre sembrato un progetto dalle buone potenzialità che non ha mai fatto il salto di qualità però potrei parlare senza cognizione di causa😉

      Se usi Gnome il mio consiglio è di provare OpenShot [http://www.openshotvideo.com]. A breve arriverà la versione 1.3 che promette meraviglie!

  39. 2 aprile 2011 16:00

    scusate se vado off topic, ma con tanta gente che si interessa di video editing, forse qualcuno mi può aiutare…ho scaricato un bellissimo cartone in avi da vedere con mio figlio, ma presenta una fastidiosissima gif animata e due loghi,che vorrei eliminare. Cercando in rete ho trovato un paio di soluzioni, ma solo per winzzoz…qualcuno ha qualche dritta? io ho da poco buttato la microsoft nel cestino e uso ubuntu 10.10

  40. Anonimo permalink
    5 luglio 2011 10:34

    complimenti per la recensione…

  41. 1 novembre 2011 23:00

    Kdenlive… quello che sono riuscito a fare:
    la prova iniziale: http://www.youtube.com/watch?v=YjZ1ep-3Nzk
    filmato vero e proprio: http://www.youtube.com/watch?v=cfxRSYDqIDI

    ditemi cosa ne pensate, usando un Acer Aspire 3000 con scheda grafica SiS cioè una cacca di grafica, 1Gb di ram e un lentissimo hard disk da 4200rpm da 60Gb e 1,80GHz di AMD Sempron 3100+
    dite voi… il mio canale di youtube: http://www.youtube.com/user/DigiDavidex2

  42. Tommy permalink
    10 febbraio 2015 18:14

    Molto utile questo articolo, ma non hai parlato di OpenShot?? Perchè io uso quello, e avrei qualche domandina riguardo al volume che non riesco a regolarlo a mio piacimento… Potresti aiutarmi per favore? Grazie in anticipo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: